Questo sito utilizza i cookies per la gestione della navigazione. Proseguendo o cliccando su "Accetto" acconsenti al loro utilizzo.

24 ore per il Signore - Nel mezzo del cammin di …Quaresima

24 ore per il Signore - Nel mezzo del cammin di …Quaresima

Papa Francesco ha promosso una iniziativa che invita a vivere in modo significativo il Sacramento della Confessione in questo tempo di Quaresima. Tra venerdì 28 e sabato 29 marzo, proprio a metà del cammino di Quaresima, alcune chiese di Roma sono aperte senza interruzione per offrire la possibilità di confessarsi. Analogamente avviene, a Torino, nel Santuario della Consolata. Nelle chiese di Collegno è possibile incontrare i Sacerdoti disponibili per le Confessioni con i seguenti orari:

Venerdì dalle 15,00 alle 16,30 GESU’ MAESTRO

Venerdì dalle 16,30 in poi SANTA CHIARA

Venerdì dalle 18,30 alle 19,30 GESU’ MAESTRO

Venerdì dalle 18,30 alle 21,00 SAN MASSIMO

Venerdì dalle 21,00 alle 22,00 SAN LORENZO

Sabato dalle 6,30 alle 9,00 SAN MASSIMO

Sabato dalle 9,00 alle 11,00 SANTA CHIARA

Sabato dalle 9,30 alle 11,30 MADONNA DEI POVERI

Sabato dalle 10,00 alle 12,00  SAN LORENZO

Sabato dalle 10,30 alle 12,00 SAN MASSIMO

Sabato dalle 15,00 alle 17,00 SANTA CHIARA

Sabato dalle 16,30 alle 17,30 SAN GIUSEPPE

Sabato dalle 20,30 alle 22,00 SAN GIUSEPPE

Editoriale

GLI ANZIANI NELLA BIBBIA

Il tema “anziani” è di scottante attualità soprattutto per noi occidentali che viviamo in una società che invecchia a vista d’occhio, e in cui il numero degli ultrasessantacinquenni ha abbondantemente ormai superato quello della popolazione sotto i vent’anni. L’Italia si conferma uno dei Paesi più vecchi al mondo. Con 151,4 persone over-65 ogni 100 giovani con meno di 15 anni, presenta uno degli indici di vecchiaia più alti al mondo. Tra i Paesi europei solo la Germania ha un valore più alto (158) mentre la media Ue28 è 116,6. Lo scrive l’Istat nel Rapporto annuale. La speranza di vita è di 79,6 anni per gli uomini e 84,4 per le donne. Anche in questo caso l’Italia è sopra la media europea (ANSA, 28 maggio 2014).
Se si cerca nella Bibbia una trattazione specifica sull’“anziano” e più ancora sui suoi rapporti con il resto del nucleo familiare, si troverà poco, perchè la Rivelazione divina, a differenza di quanto avviene spesso nella nostra società, non ha emarginato i vecchi, ma li ha considerati parte integrante del popolo di Dio, a pieno titolo oggetto e protagonisti al contempo del piano di salvezza di Dio. Eppure, anche se nella Bibbia manca una trattazione particolare degli anziani come gruppo, varie volte si parla della vecchiaia.

Leggi tutto...